Il caso di Malyanov e altri a Nizhny Novgorod

Breve storia del caso

Nel luglio 2019 sono state effettuate perquisizioni di massa nelle case dei testimoni di Geova a Nizhny Novgorod. In seguito, diversi credenti sono diventati imputati in procedimenti penali in base a un articolo per estremismo. Una di queste è stata presentata contro Sergey Konshin, Sergey Malyanov e sua figlia, Svetlana. I credenti hanno trascorso 24 ore in una struttura di detenzione temporanea. Anche prima di questi eventi, gli ufficiali ascoltavano le conversazioni telefoniche di Malyanov. Più tardi, un altro imputato è apparso nel caso: Roman Zhivolupov. I credenti sono stati aggiunti alla lista di monitoraggio di Rosfin, e hanno dovuto firmare un accordo di riconoscimento. Nel febbraio 2022, il caso è andato in tribunale. Gli addebiti si basano su una registrazione video di un evento. L’inchiesta ha considerato il partito una continuazione dell’attività di un’organizzazione religiosa liquidata. Nell’aprile 2023, questi residenti di Nizhny Novgorod sono stati condannati a multe che vanno da 450.000 a 700.000 rubli. In seguito, la corte d’appello ha confermato il verdetto di colpevolezza, inasprendo la parte aggiuntiva della pena: non ricoprire alcuna posizione di leadership in organizzazioni religiose e pubbliche per 2 anni e 11 mesi.

  • #
    2018–2019

    Le forze dell'ordine ascoltano le conversazioni telefoniche di Sergey Malyanov, rimuovono le informazioni su di lui dai canali di comunicazione tecnica e monitorano anche il credente.

  • #
    31 agosto 2018

    Il giudice del tribunale regionale di Nizhny Novgorod, Oleg Kolesnikov, ha deciso di condurre misure di perquisizione operativa "al fine di documentare le attività criminali di Oleg Konshin". Includono l'ascolto di conversazioni telefoniche utilizzando registrazioni audio e "rimuovendo informazioni dai canali di comunicazione tecnica".

  • #
    Febbraio 2019

    Sergey Malyanov si accorge di essere seguito. Le sue telefonate sono registrate.

  • #
    4 giugno 2019

    Oleg Makerov, investigatore senior del Ministero degli Affari Interni della Russia per la regione di Nizhny Novgorod, avvia procedimenti penali contro persone non identificate, "nel cui atto si vedono segni di un crimine ai sensi della Parte 1 dell'articolo 282.2 del Codice penale della Federazione Russa". La base di prove è raccolta dai dipendenti del Centro per l'economia della Direzione principale del Ministero degli Affari Interni della Russia nella regione di Nizhny Novgorod.

  • #
    16.07.2019-17.07.2019

    La polizia e gli agenti dell'FSB, con il sostegno del SOBR, stanno conducendo perquisizioni di massa in 31 famiglie di credenti di Nizhny Novgorod.

    Vladimir Manushakyan, Oleg Konshin, Sergey e Svetlana Malyanov diventano imputati in un procedimento penale. Sono detenuti e collocati in un centro di detenzione temporanea.

  • #
    18 luglio 2019

    A Manushakyan, Malyanov e Konshin è vietato compiere certe azioni.

  • #
    05.12.2019, 10.12.2019

    L'investigatore ispeziona i materiali ottenuti durante l'ORM nella casa di Malyanov. Viene ascoltata una registrazione delle conversazioni telefoniche di Malyanov, fatte alcuni mesi prima.

  • #
    15 giugno 2020
  • #
    9 luglio 2020 Caso avviato

    L'investigatore apre un procedimento penale contro Roman Zhivolupov ai sensi della parte 2 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa.

  • #
    17 luglio 2020 Accordo di riconoscimento

    Roman Zhivolupov è accusato di un impegno scritto a non lasciare il luogo.

  • #
    25 agosto 2021 Accordo di riconoscimento

    L'investigatore sta perseguendo Svetlana Malyanova come imputata ai sensi della parte 2 dell'articolo 282.2 del codice penale. Al credente viene dato un impegno scritto a non lasciare il luogo.

  • #
    26 agosto 2021

    Oleg Konshin è accusato di aver violato la parte 2 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa.

  • #
    30 agosto 2021 Accordo di riconoscimento

    L'investigatore persegue Sergey Malyanov come imputato ai sensi della parte 1 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa e si impegna per iscritto a non lasciare il luogo da lui.

  • #
    11 novembre 2021

    Il caso contro Manushakyan è separato in procedimenti separati.

  • #
    22 novembre 2021

    L'atto d'accusa è in fase di revisione. Sergey Malyanov è perseguito ai sensi di un'altra parte dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa - 1.1 (coinvolgimento). Oleg Konshin, Roman Zhivolupov e Svetlana Malyanova rimangono accusati di aver partecipato alle attività di un'organizzazione estremista (parte 2 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione russa).

  • #
    26 novembre 2021

    La parte 1.1 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa (coinvolgimento) è esclusa dall'accusa di Sergey Malyanov.

  • #
    1 febbraio 2022

    Il caso di Malyanov e di altri credenti è sottoposto al tribunale distrettuale Leninsky di Nizhny Novgorod. Sarà esaminato dal giudice Sergey Glushkov.

  • #
    3 marzo 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Si tiene la prima udienza.

  • #
    15 novembre 2022 Accordo di riconoscimento

    Roman Zhivolupov è perseguito come imputato in violazione della parte 2 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione Russa. Gli viene scelta una misura di moderazione sotto forma di un impegno scritto a non partire.

  • #
    13 febbraio 2023 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Sono ammessi in aula 15 ascoltatori.

    Durante l'incontro vengono esaminate prove materiali, in particolare una registrazione video del programma del concerto. Sergey Malyanov spiega che questo evento non era un servizio di culto: suoni musicali, i bambini si esibiscono sul palco, raccontano fiabe, alcuni partecipanti cantano canzoni popolari russe, ballano danze irlandesi, fanno uno spuntino e scattano foto di tanto in tanto. Oleg Konshin osserva: "Alla festa non c'è alcun appello all'estremismo e al rovesciamento del sistema statale, tutto si svolge nello spirito della gentilezza e dell'amore, si presta grande attenzione ai bambini in modo che si divertano e si sentano bene".

  • #
    27 febbraio 2023 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    All'udienza, continuano a guardare il video del concerto. L'attenzione del pubblico ministero è attirata dalla scritta "Siamo tutte sorelle, siamo tutti fratelli, siamo una grande famiglia" sullo schermo durante l'evento. "Questo può essere augurato a tutti", commenta Sergey Malyanov. "E sullo screensaver c'erano bellissimi paesaggi con una cascata e cime montuose che avrebbero decorato qualsiasi casa".

  • #
    13 marzo 2023 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    All'incontro possono partecipare 20 uditori. Sergey Malyanov e Oleg Konshin sono sotto interrogatorio. Il pubblico ministero chiede loro informazioni sulla struttura del Centro amministrativo dei Testimoni di Geova in Russia (liquidato dal tribunale nel 2017). Il pubblico ministero è anche interessato a sapere se Verkhoturov e Manushakyan sono familiari a Sergey. Successivamente, gli imputati hanno letto le loro note scritte.

  • #
    20 marzo 2023 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Svetlana Malyanova e Roman Zhivolupov prendono appunti scritti.

    Svetlana chiede di allegare al fascicolo documenti relativi alle malattie croniche, nonché il fatto che si prende cura di una persona anziana e riceve sussidi.

  • #
    27 marzo 2023 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Durante l'incontro viene letto il contenuto del 2°, 7°, 9° e 10° volume dei materiali del caso e viene visionato un frammento della registrazione video.

    Parte dell'incontro - l'annuncio delle registrazioni delle conversazioni telefoniche di Sergey Malyanov - si svolge a porte chiuse. Gli ascoltatori sono invitati a lasciare la sala.

    Oleg Konshin chiede di leggere in dettaglio la pagina 57 del 10° volume. Contiene affermazioni su come vincere il male con il bene e su come le buone maniere portino buoni frutti in circostanze difficili.

  • #
    10 aprile 2023 Il pubblico ministero ha chiesto la punizione

    Il pubblico ministero chiede pene detentive per i credenti: Sergey Malyanov - 6 anni; Svetlana Malyanova ha 4 anni; Roman Zhivolupov - 3 anni e 10 mesi; Oleg Konshin ha 3 anni e 8 mesi.

  • #
    21 aprile 2023 Dichiarazione finale

    Gli imputati dicono l'ultima parola. Durante l'esibizione di Oleg e Sergey, il giudice li interrompe. Il verdetto dovrebbe essere annunciato il 26 aprile.

  • #
    25 aprile 2023 Dichiarazione finale Sentenza di primo grado

    Arbitro: Sergey Glushkov. Tribunale distrettuale Leninsky di Nizhny Novgorod (Nizhny Novgorod, via Cosmonauta Komarov, 10a, padiglione n. 4).

  • #
    26 aprile 2023
  • #
    3 agosto 2023